21 dicembre 2021
Credito d'imposta canoni di locazione e c.d. "contratto di affidamento"

Con Risposta 17 dicembre 2022, n. 827 l'Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito al riconoscimento del credito d'imposta per canoni di locazione, di cui all'art. 28, D.L. n. 34/2020.
In particolare, l'Agenzia ha precisato che tale credito può essere riconosciuto anche in presenza di un c.d. "contratto di affidamento", nel caso in cui il contratto preveda: 

  • la corresponsione di un canone contenente una quota fissa minima garantita (la quale prescinde dal fatturato);
  • che le spese per la realizzazione degli impianti e degli arredi, necessari per lo svolgimento dell'attività, siano a carico del conduttore.  

Nel caso di specie il contratto di affidamento risulta assimilabile alla tipologia del contratto di locazione di cui all'art. 1571, e seguenti del C.c. pertanto, al ricorrere di tutte le condizioni previste dalla norma, l'istante potrà fruire del credito d'imposta di cui all'art. 28, D.L. n. 34/2020, nella misura pari al 60% dei canoni di locazione corrisposti.