8 febbraio 2022
L'eccesso di potere della delibera assembleare

Con Sentenza 26 gennaio 2022, n. 2299, la Corte di Cassazione ha stabilito che le deliberazioni adottate dall'assemblea dei comunisti di beni immobili pro indiviso non possono essere impugnate deducendo un vizio d'eccesso di potere assembleare o conflitto d'interesse ma esclusivamente per le ragioni prescritte dall'articolo 1109 C.c.
Gli istituti elaborati dalla giurisprudenza in tema di controllo di legittimità sul merito delle deliberazioni dell'assemblea dei condomini non possono infatti assumere rilevanza in tema di assemblea dei comunisti, stante l'ontologica diversità delle situazioni afferenti la comunione del diritto reale di proprietà su un bene immobile ed il condominio negli edifici.