28 marzo 2022
Illegittima la delibera che dispone l’assegnazione nominativa dei posti auto

Con Sentenza 21 marzo 2022, n. 9069, la Corte di Cassazione ha stabilito che è illegittima la delibera assembleare con la quale si provveda all'assegnazione individuale e nominativa dei posti auto condominiali, in favore dei soli condomini proprietari delle unità abitative, escludendo dal godimento dell'area i condomini proprietari dei locali commerciali. 
Una simile deliberazione organizzativa, infatti, finirebbe, da un lato, per sottrarre ai condomini esclusi l'utilizzazione del bene comune (art. 1117 C.c.) e, dall'altro, per creare i presupposti per l'acquisto da parte del condomino della relativa proprietà a titolo di usucapione, attraverso l'esercizio del possesso esclusivo dell'area.