18 maggio 2022
È escluso il sindacato giudiziale sulla convenienza del canone di locazione
Con Ordinanza 13 maggio 2022, n. 15320, la Corte di Cassazione ha stabilito che il sindacato dell'autorità giudiziaria sulle delibere assembleari non può estendersi alla valutazione del merito ed al controllo della discrezionalità di cui dispone l'assemblea, ma deve limitarsi ad un riscontro finalizzato a verificare se la decisione collegiale sia, o meno, il risultato del legittimo esercizio del potere attribuito alla stessa. 
Per tale motivo, esulano dall'ambito di sindacato giudiziale le censure inerenti alla convenienza o alla gravosità della somma che il condomino si obblighi a versare a terzi a titolo di canone di locazione.