20 maggio 2022
Potere assembleare di regolamentazione dell'uso delle cose comuni: limiti

Con Ordinanza 16 maggio 2022, n. 15613, la Corte di Cassazione ha stabilito che l'assemblea, nell'ambito del potere di regolamentazione dell'uso delle cose comuni, non può deliberare:

  • la definitiva assegnazione nominativa a favore dei singoli condomini, in via esclusiva e per un tempo indefinito, di posti fissi nel cortile comune per il parcheggio delle autovetture;
  • la trasformazione dell'originaria destinazione del bene comune, rendendo inservibili alcune parti dell'edificio all'uso o al godimento anche di un singolo condomino;
  • la divisione del bene comune con l'attribuzione di singole porzioni individuali, per la quale occorre il consenso di tutti i condomini.