3 giugno 2022
Legittima la pattuizione del c.d. canone a scaletta
Con Sentenza 20 maggio 2022, n. 133, il Tribunale di Firenze ha dichiarato la risoluzione di un contratto di locazione per grave inadempimento del conduttore moroso, nonostante le parti avessero pattuito un meccanismo di adeguamento del canone, comportante una progressiva variazione in aumento del canone iniziale (canone c.d. “a scaletta”).
La legittimità di una simile clausola, infatti, discende dal principio generale di libera pattuizione del canone locativo per gli immobili destinati ad uso commerciale.