24 giugno 2022
Diritto al rimborso per le spese c.d. "urgenti" e prova dell'indifferibilità

Con Ordinanza 20 giugno 2022, n. 19864, la Corte di Cassazione ha stabilito che, nel caso in cui il condomino sostenga spese per le cose comuni, senza previa autorizzazione da parte dell'amministratore ovvero dell'assemblea, non ha diritto al rimborso, salvo che, secondo quanto disposto dall'art. 1134 C.c., si tratti di spesa "urgente",vale a dire una spesala cui erogazione non può essere posticipata, senza danno o pericolo.
A tal proposito, il condomino che chiede il rimborso è tenuto a fornire la prova dell'indifferibilità della spesa