26 luglio 2022
Nesso di causalità tra danno e cosa in custodia

Con Sentenza 15 luglio 2022, n. 640, il Tribunale di Rovigo ha stabilito che si configura la responsabilità del condominio, ex art. 2051, C.c. , qualora si verifichi una caduta dalla scale a causa della presenza di acqua sulle stesse non segnalata in maniera adeguata
Qualora si configuri una responsabilità ex art. 2051 C.c., il danneggiato ha l'onere di provare il nesso di causalità tra il danno e la cosa in custodia; spetterà, invece, al convenuto provare il verificarsi del caso fortuito che ha interrotto il rapporto di custodia.
Nel caso di specie, il condominio, in qualità di custode, ha omesso di vigilare sulla cosa nonché di eliminare il pericolo e, pertanto, è tenuto a risarcire il danno subito dall'attore.