Home
Network ALL-IN
Explora
Rubriche
Strumenti
Fonti
17 ottobre 2022
Il condomino che si stacca dal riscaldamento centralizzato paga comunque i "consumi involontari"

Con Ordinanza 12 ottobre 2022, n. 29838, sez. civ., la Corte di Cassazione si è pronunciata in tema di obbligo di pagamento dei consumi da parte del condomino che si stacca dall'impianto di riscaldamento centralizzato.
In particolare, la stessa Corte ha stabilito che, anche in presenza di un completo taglio di tutte le tubazioni relative all'impianto condominiale centralizzato di riscaldamento, il condomino è comunque tenuto al pagamento dei c.d. "consumi involontari", i quali sono da considerarsi sempre presenti.
Sulla base della normativa tecnica, la partecipazione alle spese prescinde dal grado di separazione materiale dell'immobile in questione rispetto all'ubicazione dell'impianto centralizzato.