Home
Network ALL-IN
Explora
Rubriche
Strumenti
Fonti
3 novembre 2022
Scolo acque pluviali sul fondo altrui: necessaria una servitù di stillicidio e sporto

Con Sentenza 28 ottobre 2022, n. 31995, sez. civ., la Corte di Cassazione è intervenuta in tema di scolo delle acque pluviali di un condominio all'interno di un terreno non condominiale.
In particolare, sulla base dell'obbligo disposto dall' art. 908, C.c., il proprietario di un edificio è tenuto a  costruire tetti che:

  • non sporgano sullo spazio aereo altrui;
  • non scolino le acque piovane all'interno di fondi altrui.

Nel caso di specie, la stessa Corte sancisce che una deroga a tale previsione codicistica può essere effettuata unicamente mediante la costituzione di una servitù di stillicidio e di sporto.