Home
Network ALL-IN
Explora
Rubriche
Strumenti
Fonti
10 novembre 2022
Il condominio risponde dei danni in qualità di custode delle singole unità immobiliari

Con Sentenza 3 ottobre 2022, n. 1667, il Tribunale di Cosenza ha stabilito che, in caso di danni da infiltrazioni di acqua piovana alle unità immobiliari derivanti dalle parti comuni, il condominio risponde in qualità di custode delle stesse, salvo che possa fornire prova di:

  • caso fortuito;
  • forza maggiore.

Nel caso di specie, dopo un forte temporale, si è verificato l'allagamento di locali ad uso magazzino a causa dell'incanalarsi dell'acqua proveniente dal tetto nel giunto di dilatazione termica che collega i fabbricati adiacenti. 
Pertanto, il condominio risponde dei danni arrecati al proprietario o al conduttore dell'immobile, qualora non sia in grado di fornire prova dell'eccezionalità ed imprevedibilità dell'evento atmosferico.