Home
Network ALL-IN
Explora
Rubriche
Strumenti
Fonti
16 dicembre 2022
Le condizioni per l'opposizione al decreto ingiuntivo

Con Sentenza 23 novembre 2022, n. 259, il Tribunale di Sulmona ha stabilito che nel giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo, l'opponente non può far valere questioni attinenti alla validità della delibera condominiale di approvazione dello stato di ripartizione, ma solo questioni riguardanti l'efficacia di quest'ultima.
In particolare, lo stesso Tribunale chiarisce che la delibera costituisce titolo sufficiente del credito del condominio e legittima:

  • la concessione del decreto ingiuntivo;
  • la condanna del condominio a pagare le somme nel processo oppositorio a cognizione piena, il cui ambito risulta ristretto alla verifica della (perdurante) esistenza della deliberazione assembleare di approvazione della spesa e di ripartizione del relativo onere.

Pertanto, il giudice deve accogliere l'opposizione soltanto qualora la delibera condominiale abbia perduto la sua efficacia.