19 maggio 2022N. 96
Gli obblighi dell’amministratore nei confronti dei terzi creditori: la comunicazione dei morosi

La Legge n. 220/2012, entrata in vigore il 18 giugno 2013, ha introdotto l'obbligo dell'amministratore di comunicare ai creditori non ancora soddisfatti che lo interpellino i dati dei condomini morosi. Ne consegue che l'immotivato rifiuto dell'amministratore è palesemente contrario al canone della buona fede oggettiva dovendosi a tal riguardo intendersi un autonomo dovere giuridico, espressione di un generale principio di solidarietà sociale.

di Avv. e Giornalista pubblicista Tarantino Maurizio
L’obbligo della comunicazione

Una delle questioni che l'amministratore di condominio si trova spesso ad affrontare è il mancato versamento dei contributi condominiali. La riforma è intervenuta anche su questo aspetto prevedendo da un lato, l'interesse dei singoli...