Home
Network ALL-IN
Explora
Rubriche
Strumenti
Fonti
20 dicembre 2022
Locazioni
N. 234
Mutamento d'uso – Risoluzione e casi particolari

Se il conduttore adibisce l'immobile ad un uso diverso da quello pattuito, il locatore può chiedere la risoluzione del contratto entro tre mesi dal momento in cui ne ha avuto conoscenza e comunque entro un anno dal mutamento di destinazione.[1]
Decorso tale termine senza che la risoluzione sia stata chiesta, al contratto si applica il regime giuridico corrispondente all'uso effettivo dell'immobile.
Qualora la destinazione ad uso diverso da quello pattuito sia parziale, al contratto si applica il regime giuridico corrispondente all'uso prevalente. Art. 80 Legge n. 392/78.

di Avv. Margoni Alessandra

L'art. 80 della legge n. 392/78 prevede che, se il conduttore adibisce l'immobile ad uso diverso da quello pattuito, il locatore può chiedere la risoluzione del contratto entro tre mesi da quando ne ha avuto conoscenza. Nel...

Benvenuto nel nuovo sistema intelligente di aggiornamento professionale
Non sei ancora abbonato?
Non sei ancora abbonato?