22 novembre 2021 N. 20
L'abuso del condomino legittima l'amministrazione a tutelare il bene comune nel rispetto dei limiti dell'art. 1102 C.c.

In tema di condominio negli edifici, allorquando oggetto della lite sia l'abuso della cosa comune da parte di uno dei condomini - in particolare l'illegittima apertura praticata nella ringhiera del balcone di proprietà, apertura che le consentiva di scendere direttamente nel cortile comune - deve riconoscersi all'amministratore il potere di agire in giudizio, al fine di costringere il condomino inadempiente alla osservanza dei limiti fissati dall'art. 1102 c.c.

di Avv. e Giornalista pubblicista Maurizio Tarantino
I fatti

La Corte d'appello confermava la sentenza di primo grado che, accogliendo la domanda del Condominio, aveva ordinato alla condomina Tizia di ripristinare lo stato dei luoghi, stante l'illegittimità dell'apertura praticata dalla convenuta nella ringhiera del balcone di sua...