17 gennaio 2022 N. 10 - Condominio
Restrizioni al godimento delle proprietà esclusive

La Corte di Cassazione, sulla scia di un orientamento ormai consolidato, ritiene che le restrizioni alle facoltà inerenti al godimento della proprietà esclusiva contenute nel regolamento di condominio costituiscono servitù reciproche e devono perciò essere necessariamente approvate con il consenso di tutti i condòmini.

di Massimiliano Frizzera
I fatti

Il Tribunale di primo grado accoglieva la domanda, proposta da alcuni condomini nei confronti della società conduttrice di un esercizio commerciale (un pub notturno), sito al primo piano del condominio, e dell'amministratore unico della stessa, quale...