4 aprile 2022 N. 65
Assegnazione nominativa dei posti auto: illegittimità delle delibere assembleari
L'assemblea, nell'ambito del potere di regolamentazione dell'uso delle cose comuni e con delibera approvata con la maggioranza ex art. 1136 C.c., comma 2, può individuare all'interno del cortile condominiale i singoli posti auto di cui possono fruire i condomini. Tale delibera ha un valore meramente organizzativo delle modalità d'uso delle cose comuni, senza incidere sui diritti dei condomini. La delibera, invece, non può validamente contemplare la definitiva assegnazione nominativa a favore di singoli condomini, in via esclusiva e per un tempo indefinito, di posti fissi nel cortile comune per il parcheggio delle autovetture.
di Mariachiara Iacovazzo
I fatti

Un condomino proprietario di un negozio impugnava le delibere condominiali attraverso cui l'assemblea stabiliva, sulla base del regolamento condominiale, l'assegnazione individuale e nominativa dei posti auto dell'area condominiale adibita a...